Lunghezza 15 km
Livello difficoltà E - media
Dislivello +498 / -498 m
Tempo percorrenza 6 h (soste incluse)
Fondo stradale sterrati; mulattiere; asfalto


Castel Pagano: promontorio del Gargano

Arroccato su uno sperone di roccia del Gargano, in alta collina a 550 metri sul livello del mare ci sono i ruderi di un castello storicamente quasi inespugnabile per la natura del luogo. 🏰

Questo luogo offre una splendida visuale che parte dal massiccio della Maiella a nord, al Tavoliere delle Puglie a sud. 😍

Nel periodo medioevale era un punto nodale economico per la transumanza su tratturi ad oggi ancora visibili, con grossi spostamenti di bestiame e merci di scambio, che di tipo sociale-religioso, battuto dai pellegrinaggi verso centri nevralgici, sparsi in questo momento storico, in tutto il territorio Italiano.

Federico II di Svevia, 👑 residente nella vicina Apricena (FG), lo restaurò adeguandolo per i suoi svaghi di caccia e vi installò una guarnigione di fidi Saraceni, da cui il nome, poiché i non cristiani venivano chiamati pagani.

Nella ristrutturazione, ancora in corso, sono stati rinvenuti resti umani a testimoniare la presenza di una necropoli ⚰ e di conseguenza anche del borgo, confermato dal ritrovamento di un'ingente quantità di pozzi e cisterne necessarie alla vita in una zona così arida e priva di corsi d'acqua.

Noi troviamo questo luogo spettacolare per la sua collocazione che da la possibilità di ammirare la vastità del paesaggio immersi nella tranquillità. 💚


EQUIPAGGIAMENTO:

🥾 Scarpe da trekking

🎒 Zaino da trekking, abbigliamento comodo per camminare, indumenti di ricambio, felpa, giacca a vento/antipioggia, cappellino

💧 Borraccia con acqua a sufficienza

🍱 Pranzo a sacco

Cosa poter aggiungere e come regolare e caricare lo zaino

ESCURSIONE GUIDATA:  90 € a gruppo