Le orchidee spontanee

Le orchidee selvatiche in Italia comprendono 29 generi ed in tutte le Regioni italiane appartengono alla categoria delle specie protette, vale a dire quelle piante di cui è vietato non solo raccogliere i fiori per la loro fragilità, ma anche le capsule contenenti i semi al termine della fioritura e i rizotuberi sotterranei. 🚫

La maggior parte delle orchidee non avendo nettare, si fingono femmine di insetti per attirare i maschi della stessa specie. 🐝

Come ad esempio per i fiori del genere Ophrys con il loro labello tra l'altro peloso e che produce anche il profumo caratteristico della femmina. 😯

L'insetto ingannato si poggerà sul labello. Il polline del fiore aderirà al corpo dell'insetto, che poi lo trasferirà ad un altro fiore nei successivi voli alla ricerca di una compagna ❣️

Le specie che abbiamo incontrato finora

Il più delle specie di Orchidee, necessitano di un terreno calcareo, mentre pochissime vogliono un terreno acido. Questi delicati equilibri sono messi altamente in pericolo dall'inquinamento, dal letame e dai concimi chimici.

Le orchidee, bellissime in natura, quando vengono seccate per la preparazione dell'esemplare d'erbario, perdono i colori assumendo una tinta brunastra e poco piacevole, questo in tutte le parti fiorali. Pertanto, qualora non fosse strettamente necessario per scopi di studio o di ricerca, sarebbe meglio fare una bella fotografia 😍 anziché tentare inutili procedure di conservazione.