Gole del Sammaro e Roscigno Vecchia: Cilento 26-27/06

Un weekend a piedi nel cuore del Parco Nazionale del Cilento, Vallo di Diano e Alburni. Il secondo più grande d'Italia.

Sabato andremo alla scoperta delle sorgenti del Sammaro, situate nella parte terminale di questa stupenda gola, una grande spaccatura nella roccia calcarea lunga circa 1600 metri, sovrastata da un ponte in cemento alto oltre 150 metri che collega Sacco (SA) a Roscigno (SA).

Ci addentreremo in uno spettacolare paesaggio ricco di verde e di acque. La gola si presenta con impressionanti pareti verticali liscie a picco su pozze e laghetti spesso profondi e salti tra le rocce. Una impressionante spaccatura calcarea lunga circa 1600 metri al cui sbocco sono presenti due sorgenti, molto vicine. La gola è visitabile con cautela facendo soprattutto attenzione alla scivolosità della roccia.

Il sentiero dalla città di Sacco si addentra nei boschi tra faggi e castagni e rovi. Nelle acque limpide e incontaminate del fiume Sammaro (affluente del Fiume Calore) vive indisturbata la lontra, mammifero a rischio estinzione che qui trova il suo habitat ideale.

Partiremo da Roscigno (SA), percorrendo la vecchia mulattiera che permetteva il collegamento proprio tra Roscigno e Sacco

 In serata saremo di ritorno a Roscigno per una cena di gruppo e pernottamento nella struttura che ci accoglierà.

Il mattino dopo raggiungeremo dopo visiteremo Roscigno Vecchia, un paese fantasma dove vive un unico abitante, Giuseppe Spagnuolo.

Ci troveremo in uno dei più particolari borghi fantasma grazie alla sua architettura rurale, costituita da case basse in pietra, vicoletti e una piazza centrale, Piazza Nicotera, dove sono ancora più che visibili i resti della chiesa principale. Durante il corso degli anni tutti i suoi abitanti si sono forzatamente spostati nella zona nuova a causa delle numerose frane ed alluvioni che hanno da sempre devastato il paese.

Attualmente nei locali restaurati dell’ex casa canonica e del vecchio municipio c’è oggi il Museo di Civiltà Contadina che raccoglie le testimonianze della vita e del lavoro della gente di Roscigno.

Roscigno Vecchia, un ecomuseo a cielo aperto.

 

CARATTERISTICHE DEL PERCORSO AD ANELLO:

Lunghezza: 10 km

Livello difficoltà: E - media

Dislivello: + 592 m / - 592 m

Tempo di percorrenza: 8 ore a/r (soste incluse)

Fondo stradale: sentieri boschivi, mulattiere

 

 ::::::::Informazioni utili:::::::: 

 

⌚ APPUNTAMENTO A ROSCIGNO (SA) ALLE ORE 10:30

> Numero massimo di partecipanti: 15

 

COSA PORTARE:   

> Scarpe da trekking 

> Zaino da trekking, abbigliamento comodo per camminare, indumenti di ricambio, felpa, giacca a vento/antipioggia, cappello

> Borraccia con acqua a sufficienza

> Pranzo a sacco

Cosa poter aggiungere e come regolare e caricare lo zaino

 

Durante il cammino si parla con i compagni o semplicemente si ascolta la natura. Importante seguire la guida e l'andatura senza avanzare o fermarsi.

 

Info:

✆ WhatsApp numero: 3493669187

 

!!! Fotografie e riprese video:

Nel corso dell’escursione verranno effettuati scatti fotografici e riprese video che possono comparire su siti di pubblico dominio e che saranno utilizzati dall’organizzazione per finalità promozionali riguardanti l’attività stessa. La partecipazione all’escursione sottintende il nullaosta alla pubblicazione del suddetto materiale.

 

✓ L'organizzazione si riserva di modificare il percorso o rinviare l'escursione comunicandolo 24 ore prima dell'evento.

 

Organizzazione a cura di:

Alessandro Sileno - guida ambientale escursionistica LAGAP

 

⚠️ Al fine di tutelare tutti i partecipanti, nell'intento di collaborare al contenimento del Covid 19, secondo quanto indicato dal DPCM 4.3.2020 e successivi, è fatto esplicito divieto – sotto la propria personale responsabilità - di iscrizione all'escursione: 

1. a chiunque manifesti sintomi influenzali anche modesti o temperatura corporea superiore a 37,5 C° 

2. a chiunque sia transitato in aree interdette identificate dal suddetto decreto e da successive deliberazioni per il contenimento dell'epidemia; 

3. a chiunque sia rientrato da Paesi esteri da meno di 14 giorni; 

4. a chiunque sia stato comandato di isolamento cautelativo perché positivo al Covid-19; 

5. a chiunque sappia di essere entrato in contatto da meno di 14 giorni con persone di cui ai punti 2 – 3 – 4. 

Partecipando all'escursione si dichiara dunque in modo esplicito e legalmente vincolante di non trovarsi in alcuna delle situazioni sopra descritte e di osservare, e far osservare ai minori accompagnati, tutte le disposizioni sul distanziamento sociale e sull'uso dei DPI impartite dalla Guida.

PRENOTA L'ESCURSIONE ONLINE CON PAYPAL

25,00 €

  • ancora posti disponibili

Cena di gruppo + pernottamento + colazione: 50 E (da pagare in loco)


METODI DI PRENOTAZIONE

Invia un email a viandantidelsud@gmail.com con i seguenti dati richiesti:

(Come oggetto della tua email scrivi: Prenotazione escursione guidata Viandanti del Sud del 26-27 giugno)

  • NOME E COGNOME
  • DATA DI NASCITA
  • LUOGO DI NASCITA
  • CODICE FISCALE
  • NUMERO DI TELEFONO
  • INDIRIZZO; CITTA'; CAP
  • ALTRI PARTECIPANTI (nome, cognome, luogo e data di nascita, codice fiscale)

Per completare la prenotazione va versata (entro giovedì 24/06) la quota individuale di € 25,00 (Under 18: € 10) tramite:

- PAYPAL

- BONIFICO BANCARIO 

IBAN: DE04100110012627586667;  (BIC: NTSBDEB1XXX)

Intestato a: Alessandro Sileno

Causale: Prenotazione escursione guidata Viandanti del Sud del 26-27 giugno

 

*allegare all'email ricevuta di pagamento o ricevuta bonifico